Il secondo trofeo “Simone Bianchetti”

Giovedì 13 settembre parte da MARINARA, il Porto Turistico di Ravenna, il Secondo Trofeo Simone Bianchetti, una regata riservata alle barche della Classe MINI 650 con equipaggio in coppia. Il percorso sarà di circa 280 miglia: dopo la partenza da Ravenna, la flotta si dirigerà verso sud al disimpegno di Cervia, rotta verso l’isola del Sansego in acque Croate , per poi dirigersi di nuovo a sud sino al disimpegno di Sestrica Mala e rientrare a Cervia.

La regata, organizzata dal Circolo Nautico “Amici della vela” di Cervia in collaborazione con il Porto Turistico di MARINARA, è stata fortemente voluta da Matteo Rusticali, il velista della Classe MINI 650 che ha fatto del porto ravennate la base Adriatica della flotta di queste velocissime barche, le stesse che ogni due anni partecipano alla regata oceanica in solitario, Mni Transat, con partenza dalle coste Francesi; una corsa che negli anni ha visto la partecipazione ed il successo di diversi velisti Italiani, a partire dal compianto cervese Simone Bianchetti. Già da alcuni giorni gli equipaggi della classe Mini 650 hanno cominciato ad affollare il pontile Echo del Porto di Ravenna, con le loro barche colorate, salendo e scendendo dai loro alberi, per sistemare drizze e bozzelli, con la stessa facilità con cui un normale terrestre sale e scende dalla poltrona. Un popolo allegro, scanzonato ma molto attento al particolare: le loro piccole barche (lunghe 6,5mt: come il salotto di casa!) sono un concentrato di tecnologia, capaci di viaggiare oltre il vento, soprattutto alle andature portanti. Già mercoledì sera il popolo dei Mini, come è stato ribattezzato, varerà la regata con una pizzata a La Terrazza, il locale che guarda tutto il marina e che è proprio davanti alle loro barche; quindi, giovedì mattina di buon’ora saranno a bordo a sistemare le ultime cose, controllare i dettagli e cominciare a farsi trainare nell’area di partenza, a sud della diga foranea di Ravenna, dove alle 12.00 verrà dato il via alla corsa. Saranno quattro giorni e tre notti di regata: i primi arrivi, come già lo scorso anno, sono previsti a partire dalla notte tra sabato e domenica. E dunque via a questa bella festa della vela in onore di un grande romagnolo, Simone Bianchetti, bravo e appassionato, che troppo presto è andato a regatare in cielo…

Ail Cup, più forte del maltempo

Più forte del maltempo, che aveva costretto a rinviare la data dall’ultima domenica di agosto alla prima di settembre, e che anche ieri ha creato qualche patema. Alla fine, però, la tradizionale Ail Cup “Memorial Mazzotti” – la regata benefica di fine estate, organizzata dal Circolo Nautico “Amici della Vela” e giunta all’edizione numero 13 – è andata in scena con ben dodici imbarcazioni al via.

 

Come sempre, si trattava di un percorso a boe aperto ad imbarcazioni d’altura da diporto e derive: l’ha vinta “Mangia Fuoco” di Massimo Matteuci, davanti al Passatore “Filo d’Arianna” di Audinette Fabbri e “Arlecchino” di Maurizio Spinelli.

 

Ma ovviamente a vincere è stata la solidarietà: l’iniziativa è infatti organizzata in collaborazione con l’AIL di Forlì Cesena (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma), e l’incasso della manifestazione verrà devoluto all’Associazione per la ricerca medica nella lotta contro la leucemia e per finanziare il servizio di assistenza domiciliare ematologica nella provincia di Forlì Cesena.

AIL CUP

COMUNICATO

Causa probabili condizioni meteo avverse la regata di beneficienza “AIL CUP” verrà rimandata a DOMENICA 2 SETTEMBRE!

SEGUIRA’ COMUNCAZIONE

Werpers al top sul Garda

La squadra Optimist Juniores del Circolo Nautico “Amici della Vela” (sostenuta come sempre dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna) ha partecipato nei giorni scorsi a due appuntamenti sul Lago di Garda. Il primo è andato in scena a Malcesine, con circa trecento partecipanti: ottima la prestazione di Kenje Werpers, giunto tredicesimo.

 

Lo stesso velista si è ripetuto nella seconda manifestazione, l’Ora Cup organizzata ad Arco, quest’anno con il numero record di 590 partecipanti. Werpers è giunto ottavo assoluto, ed è quindi entrato nella decina di atleti a premio. Ecco i piazzamenti degli altri cervesi all’Ora Cup: Riccardo Prati 102, Edoardo Toledo 154, Carlotta Patuelli Buscaroli 171, Vittoria Toledo 213, Giulio Casetti 217, Diego D’Apote 232, Benedetta Malusi 368.

 

Molto soddisfatto coach Nicola Bissi: che dopo qualche giorno di riposo si accinge a guidare quattro cadetti e due juniores del Circolo che dal 23 agosto al 2 settembre, a Viareggio, parteciperanno ai Campionati italiani delle due categorie: ovvero Gregorio Penso, Olivia Spirito, Maria Luciani e Achille Barberini fra i cadetti, e Kenje Werpers e Riccardo Prati fra gli juniores.

Sailing Party 2018, grazie a tutti

Eravate tantissimi alla festa del Circolo Nautico dedicata alla Squadra Agonistica. C’erano tanti soci e anche tanti che il Circolo lo conoscevano poco! Grazie di essere venuti!

Sailing Party 2018

Come da tradizione venerdì 03 agosto 2018 torna il Sailing Party, la storica cena organizzata con la collaborazione degli atleti della squadra agonistica del Circolo Nautico Cervia.

Il programma della serata prevede:

Serata al circolo nautico con cena, filmati, giochi e lotteria.
Menù con sfiziosi aperitivi, pasta della mery a sorpresa, dolci vari, vino e acqua.

Il contributo è euro 15 (gratuito per i ragazzi della squadra agonistica)
Parte del ricavato andrà a sostegno della nostra squadra agonistica.

Vi aspettiamo numerosi!
prenotazione entro mercoledi 01/08/2018 tel. 0544-974125

Scarica la locandina del Saling Party 2018

Kenje Werpers al Campionato Tedesco

Il giovane velista cervese Kenje Werpers è in questi giorni ad Arco, sul Lago di Garda, dove fino a venerdì 27 parteciperà al Campionato Tedesco della classe Optimist (che per la prima volta si disputa in Italia, nelle acque gardesane).

 

La classe tedesca ha infatti deciso di ammettere alla competizione anche alcuni atleti di altre nazioni – Francia, Bermuda, Svizzera, Usa, e appunto Italia – selezionandoli fra i primi a livello nazionale. Per Werpers, essere stato invitato a questo Campionato è dunque già un importante risultato.

 

“Purtroppo Kenje è uscito per pochissimo dalla selezione al Campionato Europeo della sua Classe – spiega il coach cervese Nicola Bissi -: l’invito alla competizione tedesca rappresenta però una sfida comunque stimolante, riservata solo a pochissimi timonieri di tutto il mondo. Ci auguriamo che possa avere buoni risultati, ma soprattutto che si tratti di un’esperienza significativa nel suo percorso di crescita”.

Il Passatore

Una piccola barca dalla grande anima

La storia del Passatore è scritta fra le righe di quella della vela ai massimi livelli. E’ una storia scritta da un giovane progettista francese che acquisterà fama mondiale, Finot, e di grandi velisti, quali Laurent Cordelle, Uccio Ventimiglia e Cino Ricci, solo per fare alcuni nomi, legati fra loro dalla professionalità e dalla passione dei Sartini, la famiglia di abili costruttori che ha realizzato il Passatore.

Verso la fine degli anni ’60 il Cantiere Sartini di Cervia poteva già fregiarsi di essere all’avanguardia, disponendo, cosa più unica che rara a quel tempo, di una squadra corse: si trattava infatti dell’equipaggio del Muscadet formato da Laurent Cordelle, Uccio Ventimiglia e Cino Ricci, che regatavano sulla seconda barca costruita in serie dal cantiere di Cervia. Le loro brillanti affermazioni in tutto l’adriatico avevano alzato il morale del Maestro d’ascia Peppino Sartini, che si sentì pronto a realizzare un’imbarcazione un po’ più grande ed impegnativa. Fu così che sul finire del ’69 dalla Francia giunse il progetto di Finot per uno sloop lungo 8,35 metri, largo 3,05 nato principalmente per correre, ma adatto anche ad una comoda crociera. Il primo esemplare fu posto in opera nel 1970 ed avrebbe esordito nella settimana velica di Genova del 1971. Il Passatore, allestito quasi all’ultimo minuto, si presenta a Genova con il seguente equipaggio: Laurent Cordelle, Uccio Ventimiglia, Cino Ricci ed Ellero Tamburini. La fretta per partecipare all’importante evento non aveva permesso di compiere alcuna prova preliminare, ed il Passatore fu armato grazie ad un alacre lavoro compiuto giorno e notte già nei pressi dello Yacht Club di Genova.

Qualche astuzia, il coraggio e quel pizzico di incoscienza sorretta da tanto mestiere che contraddistingueva i quattro eroi, permise di compiere l’impresa e di battere in tempo reale scafi di classe superiore, vincendo la manifestazione. Fu l’inizio di tanti successi e l’avvio della storia del Passatore.

L’evoluzione

Sulle ali dell’entusiasmo provocato dalla brillante avventura ligure, tenendo conto di un preciso programma aziendale, il Cantiere Sartini avviò la costruzione in serie del Passatore, apportando però qualche importante modifica al disegno originale, la barca assunse quelle caratteristiche che la resero riconoscibile in seguito: fu aumentata la lunghezza da 8,35 mt a 8,55 mt, passando dalla Sesta alla Quinta classe IOR e fu abbandonato lo scafo a spigolo per una forma più tondeggiante con una poppa maggiorata che dava maggior garbo all’insieme.

La prima barca della nuova serie è il Bandito, che fece parte ancora della squadra corse con eccellenti vicende. Dalle imprese dei primi Passatori derivò un enorme successo, ed il Cantiere Sartini varò complessivamente fino all’anno 1982 ben 136 Passatori; barche allestite all’occorrenza per le regate o per la crociera, a seconda delle esigenze dei clienti, tanto che si può affermare che, nonostante una forte caratterizzazione, non ne esiste una identica all’altra!

Wellness Beach Moments 2018 – Milano Marittima

Il Circolo Nautico Cervia amici della vela parteciperà domenica tutto l’arco della giornata, dalle 9 alle 19, al Wellness Beach Moments 2018 presso il bagno Le Saline 237 di Milano Marittima!

Wellness Beach Moments è un progetto rivolto a sensibilizzare le persone sull’importanza del vivere sano, salutare, seguire un’alimentazione giusta, sapersi rilassare, sapersi prendere i propri tempi, un corretto approccio allo sport, alla natura, al divertimento.

Ti aspettiamo domenica per una grande giornata al mare!
Maggiori dettagli sul sito: www.wbmoments.com

Tommaso, che esordio!!!

 

Ottima prestazione per la giovane squadra laser del Circolo Nautico “Amici della Vela” (sempre sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna) alla Zonale Laser andata in scena nel weekend a Punta Marina. La squadra del Circolo presentava ben tre esordienti in questa regata: fra questi straordinaria la prova di Tommaso Fabbri, che ha dominato la competizione con i parziali di 1-1-1-1 vincendo sia il primo posto assoluto, sia il primo Under 17, sia il premio challenge per il regatante che ha girato più volte primo la boa di bolina.

Buone prove anche per gli altri due esordienti, Matteo Chinni quarto e Federico Grilli quinto. Nella classe 4.7 erano presenti per il Circolo anche Simone Zamagna e Silvana Pomicetti, mentre nella classe Radial era presente Bruno Ceccarelli.

Prossimo appuntamento agonistico per la squadra Laser il 29 di luglio a Cesenatico.