">
  • Kassarov promuove il Mondiale

    Kassarov promuove il Mondiale

    Impegni diversi, legati al suo ruolo, lo costringono a lasciare Cervia prima della fine del Mondiale Juniores 470. Ma Stanislav Kassarov, il bulgaro presidente della Classe Internazionale 470, è qui dalla serata inaugurale, della quale è stato fra i protagonisti: e in questi giorni ha seguito tutto nel dettaglio – in tema con il suo vice, l’israeliano Nino Shmueli – ed è quindi perfettamente in grado di dare un giudizio su quanto è accaduto fino ad oggi. “Il giudizio, fino ad ora, è decisamente positivo. Abbiamo avuto belle regate; l’organizzazione è ottima, le persone simpatiche, l’atmosfera decisamente ospitale, il che è stato apprezzato da tutti, allenatori in primis. Insomma, davvero una iniziativa riuscita”.
    Come giudica il Campionato, ad oggi, dal punto di vista sportivo?
    “E’ stato molto interessante, anche perché le condizioni del vento sono cambiate di giorno in giorno, rendendo la competizione davvero stimolante: e siamo comunque in perfetta linea con il programma giornaliero rispetto alle prove previste.. Siamo a livello juniores, quindi i ragazzi sono ancora giovani, ma gli equipaggi più validi hanno avuto modo di mettersi in mostra: alcuni di loro sono già di ottimo livello”.
    Per Cervia è la prima volta organizzativa a questo livello. Ci sono le condizioni per pensare ad altre vetrine mondiali in futuro?
    A livello organizzativo, umano, professionale, decisamente sì. L’unica cosa che andrebbe potenziata in caso di eventi mondiali assoluti, è l’accesso in mare dalla spiaggia: qui si era organizzati per un centinaio di imbarcazioni, sufficienti per i numeri presenti, ma se ci fossero eventi di livello assoluto, non juniores, ci si dovrebbe attrezzare per poter portare in acqua anche 500 imbarcazioni…